lunedì 25 settembre 2017

Poker

Domenica 17 alle ore 1.06 ha fatto capolino nella nostra famiglia Mino!!!
Altro fiocco azzurro sulla porta della nostra casa con somma gioia dei suoi fratelli.
Una ventata di amore ci ha travolti.
Non pensavo ci si potesse sentire ancora più famiglia di quanto non fossimo già, ma mi sbagliavo di grosso!!!
Di amore non ce n'è mai a sufficienza!
Grazie a chi ci ha pensati!

venerdì 15 settembre 2017

Ci sono????


Se foste passati ieri sera a casa nostra avreste potuto assistere a questa scena:

io in piedi in mezzo alla cucina.

Alle mie spalle una sedia su cui, a turno, saliva e scendeva il trio che, osservando dall'alto al basso affermavano: " Hai ragione!", " Caspita! Da qui sembra ancora più grande!" " Eh no, non si vedono....."

Avevo appena finito di dire loro che oramai non riesco più a vedermi i piedi quando sono in posizione verticale.

Dopo aver verificato che, invece, i loro riescono a vederli perfettamente, mi hanno chiesto di poter valutare il mio punto di vista   

Rendo partecipi anche voi della visuale verso il basso.

Giuro che ci sono!

Non li vedete  ma ci sono!

 

giovedì 14 settembre 2017

L' occasione per tacere


Ieri era il giorno del giro oculista per i due grandi.

Lei, la dottoressa, è una donna che non sorride mai, a dispetto della voce dolce e i toni morbidi.
Scuote spesso la testa, con aria mesta e rassegnata, quando si confonde la C con la G o la V con la L.

Considerando che il suo primo paio di occhiali risale alla terza media, la conosce da quasi trent'anni.

Quando sono entrati nel suo studio lo sguardo si è posato sul carico sporgente, che non passa inosservato.
In modo assolutamente discreto non le ha fatto nessuna domanda.
Ha fatto la sua doppia visita - Medio benvenuto nella famiglia dei quattrocchi - e, al momento dei saluti, le ha fatto la fatidica domanda: " Maschio o femmina?"
La panzona le ha spiegato che non lo sanno, che si tengono la sorpresa fino all'ultimo, che però nel paesello gira la voce che sicuramente sarà una bambina....la dottoressa ha ascoltato curiosa e poi le ha detto: " Però poi basta, vero?!?!"

...........ma perchè!!

Perchè queste domande inopportune!?!?!

Manco fossi la mia mamma!!!

Che manco da lei accetterebbe una tale ingerenza!!!

Non si abituerà mai!!

Però le servirà da monito: prima di parlare rifletti bene e poi ripensaci ancora!

La gente perde ottime occasioni per tacere!   

 

mercoledì 13 settembre 2017

Sincronizziamoci


Pater: "Questa mattina sono in ufficio mentre nel pomeriggio sono da un cliente, non lontanissimo.
Domani sono a Milano tutto il giorno.
Venerdì ho un corso in zona, ma sono reperibile.
Lunedì  vado a conoscere un nuovo cliente a Torino.
Martedì, se non sbaglio, ho un paio di appuntamenti zona Varese.
Mercoledì ufficio."

Impe: " .....e quindi...???"

P: " Così Mini sa quando sono vicino e arrivo veloce veloce, oppure sono fuori mano per cui è meglio che se ne stia buonino."

I: " Mini, hai capito?
Tira fuori la tua agenda e aggiornala con quella di papà.
Ma.....secondo te....adesso che lo sappiamo, possiamo farci qualcosa?"

P: " Beh! Domandare è lecito!
L'ideale sarebbe che nascesse venerdì sera....vabbè dovrei spostare l'appuntamento di Torino, perchè poi lunedì bisogna andare a fare tutti i documenti, ma non penso sia un problema...."

I: " Mini, segna: venerdì sera dopo le 22 - va bene dopo le 10 o preferisci un altro orario?? - rottura delle acque, a seguire travaglio e parto."

Non siamo più padroni del nostro tempo.

Per fortuna alla natura non gliene frega un tubo dei nostri appuntamenti ma si prende i suoi tempi e i suoi ritmi.

Alla facciazza della sincronizzazione delle agende!!

 

martedì 12 settembre 2017

Bentornata routine


Il primo è uscito di casa alle 7.15 per andare alla fermata dell'autobus a prendere, per la prima volta, il pullman per la nuova scuola.

Il secondo è uscito alle 7.45 con la sua bici verde, lo zaino nel cestino e la testa già per aria.

Il terzo è uscito alle 8.20, in macchina con il papà, con una cartella che pesava quasi quanto lui.

Lei si è trovata con una casa stranamente silenziosa, nel giro di una mezz'oretta ha fatto i letti, pulito i bagni, spazzato la cucina, risposto a qualche chat, si è preparata per andare in ufficio il tutto in un innaturale pace, che aveva rimosso in questi tre mesi.

Sull'uscio di casa si è toccata la pancia e gli/le ha detto : " Mini, adesso quando vuoi!"

Bentornata routine!

 

lunedì 11 settembre 2017

Di quarta mano


Non si abituerà mai.

Tutte le volte viene presa in contropiede.

E dire che dovrebbe averci il callo oramai!!

Invece no!

Ieri mattina ha tolto dall'armadio, dopo mesi, i pantaloni lunghi per i figli.

Sul letto di ognuno, mentre loro terminavano la colazione, ha lasciato un paio di jeans, una polo e un giubbotto - abbigliamento tipo per la messa.

'Acqua in casa' sarebbe la definizione ideale per definire la lunghezza, alla caviglia, dei calzoni.

Impe: " Ma come diavolo è possibile!!
A fine maggio vi stavano alla perfezione!!
Non scherzate......sistemateveli bene in vita, non ad altezza ascelle!"

Senior: " Mamma guarda che li abbiamo su giusti!"

Medio: " I miei fanno anche un pò fatica ad allacciarsi."

Junior: " Basta mettersi i calzini lunghi che si nota di meno....."

 Per fortuna che in casa nostra il riciclo la fa da padrona.

Mini, se sarai un maschietto ne avrai di vestiti...di quarta mano, ma ne avrai parecchi!!  

 

 

venerdì 8 settembre 2017

Ciao ciao estate


Il prossimo sarà l'ultimo.

L'ultimo weekend dell'estate.

Da lunedì ricomincerà l'assetto scolastico.

Sinceramente avrei preferito che Mini fosse stato/a già qui; l'idea di essere in ospedale con loro quattro che si devono auto-gestire nei primi giorni non mi entusiasma.

Sicuramente Pater sarà all'altezza della situazione.....però io non ci sarò!

Senior inizierà la sua avventura di liceale. Dico....mica prima elementare: prima liceo!!!

Quand'è che è cresciuto così i fretta???

Gliel'ho chiesto questa mattina mentre mi abbracciava e diceva: ' Vieni qui panzona mia!'

Lui ha alzato le spalle, nell'indifferenza che contraddistingue questa età del cavolo.  

E allora godiamoci gli ultimi giorni senza sveglia, senza cartelle in mezzo ai piedi, senza grembiuli, diari, lezioni, compiti e sveglie che scandiranno i prossimi nove mesi.

Estate, ci rivediamo il giugno del  prossimo anno.