lunedì 25 settembre 2017

Poker

Domenica 17 alle ore 1.06 ha fatto capolino nella nostra famiglia Mino!!!
Altro fiocco azzurro sulla porta della nostra casa con somma gioia dei suoi fratelli.
Una ventata di amore ci ha travolti.
Non pensavo ci si potesse sentire ancora più famiglia di quanto non fossimo già, ma mi sbagliavo di grosso!!!
Di amore non ce n'è mai a sufficienza!
Grazie a chi ci ha pensati!

venerdì 15 settembre 2017

Ci sono????


Se foste passati ieri sera a casa nostra avreste potuto assistere a questa scena:

io in piedi in mezzo alla cucina.

Alle mie spalle una sedia su cui, a turno, saliva e scendeva il trio che, osservando dall'alto al basso affermavano: " Hai ragione!", " Caspita! Da qui sembra ancora più grande!" " Eh no, non si vedono....."

Avevo appena finito di dire loro che oramai non riesco più a vedermi i piedi quando sono in posizione verticale.

Dopo aver verificato che, invece, i loro riescono a vederli perfettamente, mi hanno chiesto di poter valutare il mio punto di vista   

Rendo partecipi anche voi della visuale verso il basso.

Giuro che ci sono!

Non li vedete  ma ci sono!

 

giovedì 14 settembre 2017

L' occasione per tacere


Ieri era il giorno del giro oculista per i due grandi.

Lei, la dottoressa, è una donna che non sorride mai, a dispetto della voce dolce e i toni morbidi.
Scuote spesso la testa, con aria mesta e rassegnata, quando si confonde la C con la G o la V con la L.

Considerando che il suo primo paio di occhiali risale alla terza media, la conosce da quasi trent'anni.

Quando sono entrati nel suo studio lo sguardo si è posato sul carico sporgente, che non passa inosservato.
In modo assolutamente discreto non le ha fatto nessuna domanda.
Ha fatto la sua doppia visita - Medio benvenuto nella famiglia dei quattrocchi - e, al momento dei saluti, le ha fatto la fatidica domanda: " Maschio o femmina?"
La panzona le ha spiegato che non lo sanno, che si tengono la sorpresa fino all'ultimo, che però nel paesello gira la voce che sicuramente sarà una bambina....la dottoressa ha ascoltato curiosa e poi le ha detto: " Però poi basta, vero?!?!"

...........ma perchè!!

Perchè queste domande inopportune!?!?!

Manco fossi la mia mamma!!!

Che manco da lei accetterebbe una tale ingerenza!!!

Non si abituerà mai!!

Però le servirà da monito: prima di parlare rifletti bene e poi ripensaci ancora!

La gente perde ottime occasioni per tacere!   

 

mercoledì 13 settembre 2017

Sincronizziamoci


Pater: "Questa mattina sono in ufficio mentre nel pomeriggio sono da un cliente, non lontanissimo.
Domani sono a Milano tutto il giorno.
Venerdì ho un corso in zona, ma sono reperibile.
Lunedì  vado a conoscere un nuovo cliente a Torino.
Martedì, se non sbaglio, ho un paio di appuntamenti zona Varese.
Mercoledì ufficio."

Impe: " .....e quindi...???"

P: " Così Mini sa quando sono vicino e arrivo veloce veloce, oppure sono fuori mano per cui è meglio che se ne stia buonino."

I: " Mini, hai capito?
Tira fuori la tua agenda e aggiornala con quella di papà.
Ma.....secondo te....adesso che lo sappiamo, possiamo farci qualcosa?"

P: " Beh! Domandare è lecito!
L'ideale sarebbe che nascesse venerdì sera....vabbè dovrei spostare l'appuntamento di Torino, perchè poi lunedì bisogna andare a fare tutti i documenti, ma non penso sia un problema...."

I: " Mini, segna: venerdì sera dopo le 22 - va bene dopo le 10 o preferisci un altro orario?? - rottura delle acque, a seguire travaglio e parto."

Non siamo più padroni del nostro tempo.

Per fortuna alla natura non gliene frega un tubo dei nostri appuntamenti ma si prende i suoi tempi e i suoi ritmi.

Alla facciazza della sincronizzazione delle agende!!

 

martedì 12 settembre 2017

Bentornata routine


Il primo è uscito di casa alle 7.15 per andare alla fermata dell'autobus a prendere, per la prima volta, il pullman per la nuova scuola.

Il secondo è uscito alle 7.45 con la sua bici verde, lo zaino nel cestino e la testa già per aria.

Il terzo è uscito alle 8.20, in macchina con il papà, con una cartella che pesava quasi quanto lui.

Lei si è trovata con una casa stranamente silenziosa, nel giro di una mezz'oretta ha fatto i letti, pulito i bagni, spazzato la cucina, risposto a qualche chat, si è preparata per andare in ufficio il tutto in un innaturale pace, che aveva rimosso in questi tre mesi.

Sull'uscio di casa si è toccata la pancia e gli/le ha detto : " Mini, adesso quando vuoi!"

Bentornata routine!

 

lunedì 11 settembre 2017

Di quarta mano


Non si abituerà mai.

Tutte le volte viene presa in contropiede.

E dire che dovrebbe averci il callo oramai!!

Invece no!

Ieri mattina ha tolto dall'armadio, dopo mesi, i pantaloni lunghi per i figli.

Sul letto di ognuno, mentre loro terminavano la colazione, ha lasciato un paio di jeans, una polo e un giubbotto - abbigliamento tipo per la messa.

'Acqua in casa' sarebbe la definizione ideale per definire la lunghezza, alla caviglia, dei calzoni.

Impe: " Ma come diavolo è possibile!!
A fine maggio vi stavano alla perfezione!!
Non scherzate......sistemateveli bene in vita, non ad altezza ascelle!"

Senior: " Mamma guarda che li abbiamo su giusti!"

Medio: " I miei fanno anche un pò fatica ad allacciarsi."

Junior: " Basta mettersi i calzini lunghi che si nota di meno....."

 Per fortuna che in casa nostra il riciclo la fa da padrona.

Mini, se sarai un maschietto ne avrai di vestiti...di quarta mano, ma ne avrai parecchi!!  

 

 

venerdì 8 settembre 2017

Ciao ciao estate


Il prossimo sarà l'ultimo.

L'ultimo weekend dell'estate.

Da lunedì ricomincerà l'assetto scolastico.

Sinceramente avrei preferito che Mini fosse stato/a già qui; l'idea di essere in ospedale con loro quattro che si devono auto-gestire nei primi giorni non mi entusiasma.

Sicuramente Pater sarà all'altezza della situazione.....però io non ci sarò!

Senior inizierà la sua avventura di liceale. Dico....mica prima elementare: prima liceo!!!

Quand'è che è cresciuto così i fretta???

Gliel'ho chiesto questa mattina mentre mi abbracciava e diceva: ' Vieni qui panzona mia!'

Lui ha alzato le spalle, nell'indifferenza che contraddistingue questa età del cavolo.  

E allora godiamoci gli ultimi giorni senza sveglia, senza cartelle in mezzo ai piedi, senza grembiuli, diari, lezioni, compiti e sveglie che scandiranno i prossimi nove mesi.

Estate, ci rivediamo il giugno del  prossimo anno.

 

giovedì 7 settembre 2017

Ti aspetto


Ascolta come suona bene: sette settembre duemiladiciasette.

Non male come data di nascita, no?!?!

Non ascoltare il tuo papà che dice che devi startene buonino/a in pancia fino al 28 ( che poi perchè non 27 o 29??)

Neppure Senior, che sostiene che nel giorno  di nascita, per tradizione famigliare, ci deve per forza essere il numero due ( io e Pater il 25, lui 27, medio 20 e Junior 12 ), quindi se buchi il 12 settembre ci tocca aspettare fino al 20!

Le giornate sono veramente molto faticose e le notti troppo lunghe e insonni - però che meraviglia la luna piena di questa notte!  

Quindi, Mini mio, non è che voglio metterti fretta ma avrei anche una certa ansia di conoscerti di persona, non solo dai bozzoli che mi fai comparire sulla pancia, dalla testate ritmiche di quando ti viene il singhiozzo o dai piedini che spingono sulle costole.

Ho bisogno di toccarti, di annusarti, di stringerti, di viverti

Ti aspetto.

Anzi, ti aspettiamo!

 

mercoledì 6 settembre 2017

Ridiamo


Lei è ancora in ufficio.

Riceve un messaggio dal figlio grande che chiede: 'Sei a casa'?

Lei risponde: ' Non ancora, hai bisogno?'

Lui: ' Non io, Medio per i compiti.'

Lei: ' Chiamami.'

Lui: ' Mamma'

 
Ah!
Ah!
Ah!

Che simpatico umorista....

 

martedì 5 settembre 2017

Chi ascolti??


Pater: " ....ascolta....è come se tu avessi due settimane di ferie.
Sei al mare che te la scialli e, quando mancano ancora 4 giorni alla fine di questa vacanza, ti dicessero: spiacente! E' finita! Da domani lei torna a lavorare!
Tu non ti incazzeresti?
Non diresti: eh no! Io ho tutti i sacrosanti diritti di starmene ancora qui a godermi sole, caldo e mare!"

Impe: " Sì ma.....non è che lui abbia fatto solo qualche giorno...."

P: " Che c'entra! E' il concetto! E' un suo diritto!"

I: " E a me non ci pensi?"

P: " Per te è un privilegio! Lo sai che non ricapiterà più, vero?"

I: " ....ci mancherebbe.....
Resta il fatto che ho le caviglie a zampogna, mangio due cose e sono subito sazia ma dopo mezz'ora ho una fame del diavolo, mi scappa sempre la pipì che manco mio papà con la prostata. Per non parlare dei chili presi: è come se mi portassi dietro un paio di zaini fissi! E che ne dici del sonno? Delle notti in bianco??
Quindi se Mini dovesse decidere di nascere anche oggi a me non spiacerebbe."

P: " Al termine mancano ancora quattro settimane, ma lascialo lì che sta benone!"
 
Si avvicina al carico sporgente, e appoggia le sue labbra al pancione: " Mini, ascolta papà, fin che puoi stattene lì bello tranquillo che qui fuori è proprio un bel casino, capito?"

Mini, dai retta alla mamma che sarà quella che ti darà la tetta: fuori! Tempo scaduto!

Vediamo chi ascolta?!

 

 

lunedì 4 settembre 2017

Correre con la luce


Ci sono quelle esperienze che ti rimangono marchiate a fuoco nella memoria.

Mentre le vivi non lo sai, ma dopo vent'anni, le ricorderai come pietre miliari della tua storia, della tua crescita, delle tua vita.

Non importa se dormirai più notti per terra, su un materassino bassissimo, in un sacco a pelo e in una palestra non proprio profumata, con altre 50 persone.

Chi se ne importa se dovrai svegliarti all'alba, fare una veloce colazione per poi metterti a correre magari sotto l'acqua.

Non fa nulla se ti faranno qualche scherzo - ' Mamma, per fortuna mi hai dato il cuscinetto da viaggio con la foderina rossa: mentre dormivo mi hanno spalmato del ketchup sulla guancia!  - perchè a volte si subiscono e altre si fanno - ' La notte dopo però, al Dami, gli ho disegnato un bel monociglio con il pennarello nero. Perche una volta si subisce, la volta dopo ci si vendica'.

E vai di racconti, aneddoti, storie che, vabbè, una mamma farebbe volentieri a meno di sapere.

Il padre lo guarda raggiante, pende dalle labbra di quel figlio che, con i suoi racconti, lo sta portando indietro nel tempo, di quando, anche lui partecipava alla fiaccolata.

Impe: " Sei contento che io  papà abbiamo insistito per farti andare? Noi ci siamo sempre divertiti!"

Senior: " Spettacolo, veramente!
Ci devo andare per forza anche il prossimo anno!"

I: " A questo proposito....non per fare la guastafeste.....ma la partecipazione alla fiaccolata è subordinata al fatto che tu, a settembre, non ti becchi nessun esame!"

S: "....o ca**o!"

 

Proprio così: o ca**o!

Che sia un ulteriore incentivo ad iniziare le superiori con la marcia giusta???

Qui vale tutto!!!

 

venerdì 1 settembre 2017

Champagne!!!!


Ieri pomeriggio hanno fatto l'ultima eco al nascituro.

Parametri tutti nella norma e battito forte.

Mini è già ben posizionato/to.

Il dottore ha anche controllato lì, da dove si spera uscirà - perchè il cesareo è lontanissimo dai suoi pensieri.

Seduti alla scrivania, mentre il dottore la cazzia un filo perchè nell'ultimo mese ha messo sù tipo quattro chili - che ci posso fare? Sarà sicuramente solo ritenzione idrica!! - lei gli chiede: " Vero che non arrivo al due di ottobre? Vero che nasce prima?"

Lui la guarda e annuisce: " Ocio che questo qui lo spari fuori come un tappo di champagne. Appena hai le prime contrazioni, le prime avvisaglie o ti si rompono le acque corri."

Pater, di fianco a lei, sbianca.

Lei si immagina la scena e non sa se ridere o farsi prendere da un attacco di panico.

Non vede l'ora di fare cin-cin!!!   

 

giovedì 31 agosto 2017

La recidiva


Lei sta mangiando un piatto di legumi, lui un trancio, grande quanto un lenzuolo, di pizza ai funghi.

Stanno chiacchierando, aggiornandosi su lavoro, appuntamenti, varie ed eventuali.....

Impe: " La valigia per i tre giorni di fiaccolata di Senior è quasi pronta.
E' un'estate che non piove, ma ti pare che arrivi il brutto quando loro sono in giro a correre?
Gli ho cacciato dentro il doppio di tutto: pantaloni lunghi e corti, maglie, scarpe, anche k-wai."

Pater: " Hai fatto bene!
Ti ricordi quante lavate ci siamo presi noi durante le fiaccolate?
Una vita fa....."

I: " Infatti, sono passati vent'anni tutti....
Mi stavo dimenticando di dirti che oggi mi ha contattato il consultorio per il corso preparto."

Lui si ferma con la forchetta sospesa per aria e la bocca aperta.

P: " Pensavo scherzassi....."

I: " Scherzassi su cosa?"

P: " Sul corso! Sei alla quarta gravidanza: che senso ha fare un corso preparto!"

I: " Ciccio, l'unico che ho seguito è stato 14 e tombola anni fa!
Magari c'è qualcosa di nuovo, qualche informazione che ho perso per strada, nuove tecniche di rilassamento.....E poi è un momento carino tutto mio e di Mini da dividere con chi è nelle mie condizione, vive le mie emozioni, le stesse paturnie.
Con gli altri tre avevo sempre qualche amica panciona, adesso sono sola soletta....."

P: " Resta il fatto che tu, ad un corso pre parto, potresti andare per tenere docenza!!"   

I: " Spiritoso!!!
Comunque non so se riuscirò a partecipare: il primo incontro è il 7 settembre, l'ultimo il 19 ottobre.
Considerando che il termine è il due ottobre - e tanto a ottobre non ci arrivo! - non so se ha senso."

P: " Concordo: non ha senso!"

I: " Però sto aspettando che mi contatti anche l'ospedale: ho lasciato anche lì il nome. Tutt'al più gli incontri li seguo lì, mi sembra siano meno....."

P: " Sei veramente recidiva!!"

I: " Assolutamente!!"
 

Non mollo! Vediamo cosa ne pensa Mini......

 

mercoledì 30 agosto 2017

Mi mancherà.....


Devo ammetterlo, il trio con la mia pancia è molto affettuoso e non me lo immaginavo.

Le carezze si sprecano ed anche, in modo del tutto inaspettato, i baci.

Del tipo che se sono sdraiata uno di loro arriva, mi alza la maglia, ci accarezza, poi si abbassa e bacia Mini....e non me.

C'è da esserne gelosa!!!

Adesso che il momento si avvicina anche le domande si fanno curiose.

Noi quattro, tutti spaparanzati sul lettone:

Junior: " Mamma,  quando partorisci, da 1 a 10, quanto male senti?"

Impe: " Direi un bel 11!"

Senior: " Esagerata!!
Quindi, quando si aprono le acque....."

I: " Rompono Senior, non aprono! Non sono mica Mosè!!"

S: " Vabbè è uguale....quando si rompono - contenta?? - le acque quanto tempo hai per correre in ospedale?
Dieci minuti??"

I: " Ussignur, spero di no! Almeno il tempo di farmi una doccia, sistemare le ultime cose e poi partire, dipende se partono subito le contrazioni......
Medio, scusa, tu cosa stai facendo???
Ci lasci stare??
Hai le mani che sembrano due stufette, cosa traffichi con la mia anguria??"

Medio: " Ho sentito che Mini ha il singhiozzo: senti come ti saltella la pancia!"

I: " E' vero, hai ragione, e quindi??"

M: " Volevo provare ad infilarti questi granelli di magnesia Brioschi nell'ombelico: magari gli passa più velocemente!!"

 

Penso proprio che tutto questo mi mancherà.....

 

martedì 29 agosto 2017

Ho un futuro


Ammettiamolo, la condizione di gravida è bipolare:

se da un lato le occhiate della gente, che ti guarda con affetto la pancia, sono belle e appaganti,
 
dall'altro le difficoltà
- che insorgono quando sull'addome ti ritrovi un carico sporgente, che continui a prendere dentro a destra e a sinistra,
- che ogni tanto si contrae e sballonzola senza controllo,
- che quando ti casca qualcosa per terra......no! mi devo piegare e raccoglierlo;
- che un piedino si ficca proprio lì, in mezzo allo sterno, e tu inizi ad avere l'affanno come se avessi fatto dieci piani di scale di corsa senza fermarti, invece hai fatto solo il giro del tavolo;
- che un momento caschi dal sonno e dopo dieci minuti di svenimento resti ore ed ore con gli occhi sbarrati perchè l'inquilino/a ha deciso di prendere ritmicamente a capocciate la tua vescica.

Insomma bellino ma.....quand'è che finisce???

Discorso a sè sono le faccende domestiche: faticosissime!!

Per fortuna il trio collabora!

Oddio, collabora....diciamo che le direttive vengono impartite con decisione dalla panciona.

Impe: " Junior ritira tutti giochi che ci sono per casa.
Medio, se solo vedo in giro un Lego, giuro che te lo faccio mangiare assieme alle pallottole dei Nerf che imperversano in ogni stanza.
Senior, cortesemente, levati quelle vacca di cuffie dalle orecchie e fai passare l'aspirapolvere sulle scale.
Naturalmente letti fatti e tazze della colazione sciacquate, grazie!
Io faccio un salto in ufficio, quando torno voglio vedere la casa in ordine."

Il grande, ruffianissimo, mi si avvicina sovrastandomi oramai con il suo metro e ottanta, mette una mano sulla pancia, uno intorno alle mie spalle e baciandomi, dice: " Ma lo sai che tu avresti un ottimo futuro come dittatore coreano?"      
 
...attento Kim, qui hai una rivale, scànsate!!!

PS: ironizzo, ma con una testa così non c'è un ca**o da scherzare....... poveri noi!!

 

 

lunedì 28 agosto 2017

Arieccoci....ancora in 5 e1/2

 
Ben rientrati!!!!
Vacanze in famiglia ufficialmente terminate.
La Valle d'Aosta ci ha accolti e coccolati per due settimane.
 
Il quartetto maschile si è sbizzarrito in appagante tracking che le testimoniavano con abbondanti fotografie .  
 
Lei li aspettava a casa, ben spaparanzata sulla poltrona - che avrà impresso in modo imperituro il marchio delle sue chiappe - con il suo amato kindle appoggiato alla pancia che le faceva da leggio.
 
L'aggettivo con cui veniva famigliarmente appellata è stato 'pigrona'.      
 
Seeeee.....pigrona tua sorella!!!
 
Qui anche l'infilarsi un paio di scarpe è un'impresa titanica!
 
L'anguria lievita e l'inquilino/na sculetta incessantemente.
 
Per testimoniarvi l'avanzamento dei lavori eccoci!!
 
Naturalmente look total black, che sfina!!
Ahahaha.......ma dove?????  
 

lunedì 7 agosto 2017

Sgoccioliamo


Sgoccioliamo.

Ultime ore di lavoro.

Modalità: arrancante.

La pancia è sempre più grande e dura, definirla anguria è riduttivo.

Il poter accavallare le gambe è, oramai, un ricordo lontano.

L'inquilino/a sembra voler schizzare fuori dall'ombelico da un momento all'altro.

La caviglia destra ha iniziato ad assumere la sembianza di uno zampone.

La poca abbronzatura, presa un mese fa al mare, la sta abbandonando creando, su gambe e braccia, quello splendido effetto 'forfora perenne'.

Lo stomaco schiacciato dalla pancia non le permette di magiare troppo. 'Bene!!' direte voi!! Malissimo rispondo io: la sveglia alle tre di notte, con i morsi di una fame atroce, sono diventati compagni immancabili del suo fù riposo. Come le incursioni in cucina per tappare il buco - o meglio: il cratere!

La casa avrebbe bisogno di una bella pulizia, ma di quelle serie! ....ma chi ce la fa???

Vorrebbe andare a comprare tutto il materiale scolastico prima delle vacanze in montagna, perchè non ha idea di come saranno le sue condizioni al ritorno.

.....ma sopratutto, questo/a Mini, quando avrà voglia di arrivare?

Oggi siamo a 32 e 0.

Junior era stato fatto nascere a questo scadere.

La loro valigia è lì, abbozzata....

La voglia di conoscerlo/a è tanta.

La zia, partita oggi per la California, le ha detto: " Pochi scherzi voi due! Vedete di aspettare che torno tra due settimane!"

Che fretta abbiamo?

Siamo quasi in ferie......

Non so quando ci sentiremo, per cui noi 2 vi auguriamo buone vacanze.

Riposo riposo e ancora riposo.

Impe - la balena

 

venerdì 4 agosto 2017

Famiglia volante


Questa sera Senior 'incasserà' in suo regalo di compleanno, quello che a giugno gli ha fatto la zia Mò.

.....a dir la verità a beneficiarne saranno anche i fratelli, Pater e pure la zia.

Come cantano Rovazzi e Morandi: ' Mi fai volare': andranno a provare il brivido dell'aero gravity.

Avete presente essere sparati in aria da un grosso phon e fluttuare nell'aria?

Ecco, quello!

La zia ha comprato il 'pacchetto famiglia': 5 persone volanti.

La scrivente, avendo un impedimento piuttosto evidente che le impegna la pancia, ha dovuto rinunciare e la sorella si è offerta di sostituirla.

Junior: " Perchè non ci provi lo stesso mamma?
Magari a Mini piace!"

Medio: " Infatti, dici di regolare il getto d'aria piano piano!
Beh...non troppo piano perchè non sei proprio leggerissima. Va a finire che non ti stacchi da terra."

Senior: " Mal che vada invece di un marsupio sulla pancia, ti ritrovi uno zaino sulla schiena."

 
Ah!
Ah!
Ah!
Mini, che facciamo?
Li spediamo in orbita questi simpaticoni???

 

giovedì 3 agosto 2017

Ussignur che estate!


Impe: " Urca, è da un bel pò che non sento e non vado a trovare la bis: che nipote degenere!"

Nonna 'Dele: " Lascia stare!!
Qualche giorno fa si è beccata una sgridata da me e dalle mie sorelle!"

I: " Perchè???
 Cos'ha fatto la novantenne?"

ND: " Sai che lei ha la fissa dell'orto, ma non ce la fa più a stargli dietro.
Si accontenta di qualche pianta di pomodoro e dell'aiuola di prezzemo."

I: " Aiuola di prezzemolo è un eufemismo!
Fosse per lei ne seminerebbe un campo da calcio!"

ND: " Sì, tanto poi lo regala a tutti!
Lo pulisce, lo insacchetta, lo congela e lo regala a mezzo paese!
Insomma.....con questo caldo il suo amato prezzemolo soffre e lei che fa??
Quando il sole si fa più caldo va a mettergli sopra un ombrello per riparalo.
Solo che l'altro giorno, mentre si abbassava per sistemarlo, ha perso l'equilibrio ed è caduta.
Non si è fatta niente di grave, qualche sbucciatura su una gamba e un braccio, solo che non riusciva più a rialzarsi.
La zia non sarebbe tornata prima delle 17:30ed erano da poco passate le due, pensa un pò!!
Si è trascinata fino all'albicocco ed è riuscita a rimettersi in piedi."

I: " Ma....scusa....a Natale non le abbiamo regalato il telefono con il telecomando a distanza, che permette di far partire le chiamate, solo premendo un tasto, in caso emergenza?"

ND: " Ma certo!!!!
Indovina dov'era il telecomando?
In casa!
Di fianco al telefono!
Adesso l'abbiamo costretta a portarselo sempre dietro, solo che al collo le da fastidio, allora lo infila nella tasca del grembiule.
Morale: almeno una volta al giorno pigia, per sbaglio, il pulsante e partono le telefonate.
Le prime volte correvamo, adesso la chiamiamo per capire se è un falso allarme o cosa."

I: " Che meraviglia questa bis!"

ND: " Tra lei e i tuoi figli.....ussignur che estate!!"

 

mercoledì 2 agosto 2017

Vai tranquilla


Sta finendo di lavare i piatti ma, ogni tanto, è costretta a fermarsi, appoggiare le mani sul bordo del lavello e respirare a fondo.

Queste piccole contrazioni sono decisamente fastidiose: la pancia diventa dura e, questa sera, ci si è messa pure la schiena.

Pater: " Te ne vuoi andare a sdraiarti?
Lascia lì che finiamo noi!
Vai tranquilla!
Tu piuttosto vedi di non fare scherzi!"

Lei si sciacqua le mani, bacia il marito e sale le scale chiedendo ai suoi ragazzi di aiutare il padre nel rassettaggio della cucina.

Si sdraia sul letto sistemandosi i cuscini dietro la schiena e apre il suo e-book.

Non passano cinque minti e un rumore di piatto in frantumi la fa sobbalzare.

Prende un bel respiro mentre voci concitate e urla e risa le arrivano alle orecchie.

Lei chiede:" Cos'è successo?"

"Niente!!" le risponde Pater.

Uno scalpiccio sulle scale e Junior che le si butta a fianco: " Papà ha fatto cadere per terra il piatto con le uova ripiene avanzate. Un disastro mamma! Schegge e uova spatasciate ovunque. Mi sa che è meglio se vieni giù......"

Scendono assieme.

Non ha neppure la forza di incazzarsi.....

Aiuta il marito a sistemare: aspirapolvere, straccio per i pavimenti....

Quando tutto sembra sistemato lui prende uno strofinaccio appoggiato a fianco del fornello e l'ennesimo rumore li fa sussultare: il poggia cucchiaio, ricordo della loro vacanza a Quinper, è in frantumi ai loro piedi.....

Lei lo guarda sconsolata. Non può che dirgli: " Sei una sciagura, una calamità, una piaga...!!"

L'aspirapolvere viene rimesso in funzione.

Quando tutto sembra nuovamente in ordine lo guarda negli occhi: " Hai finito di distruggere casa? Posso salire senza l'ansia di veder decimato il servizio di piatti?"

" Devo ancora bere il caffè...." le risponde.

" Allora aspetto: non ho voglia di fare nuovamente le scale per la tazzina rotta."

 
Mai fidarsi di quando ti dicono: vai tranquilla!  

Cosa succederà quando sarà ricoverata per la nascita di Mini??

Bisognerà allertare la protezione civile?

 

martedì 1 agosto 2017

I Mister di quest'anno


I montanari hanno avuto tanto, tantissimo da raccontare!

Si rubavano le parole.

Ha perso il conto delle volte che ha sentito la frase ' Zitto, questo lo racconto io!!!'

Aneddoti che, sinceramente, avrebbero tranquillamente potuto tenersi per loro, in cui vomito e sacco a pelo erano i protagonisti indiscussi.

E, infine, sono arrivati loro: i premi!

Le fasce!

I 'Mister'.

Medio: " Quest'anno l'ho scampata! Per me niente fascia!!"

Senior: " Avrebbero potuto dartela tranquillamente!
Mamma, tutte le sere scendeva a cena con la stessa maglia e gli stessi calzoni!
Potevano riciclare la fascia dello scorso anno ( ndr: mister la maglietta è ancora buona).
Io il Fè e il Dà abbiamo ricevuto la fascia di Mister Trenitalia!"

Impe: " Nel senso che andavate veloci come dei treni durante le camminate?"

S: " No! Nel senso che eravamo sempre in ritardo....."

I: " Ecco.....
E tu piccoletto?"

Junior: " Anche io ho ricevuto una fascia collettiva con i miei compagni di stanza!"

I: " Ma dai!!
Tutti e quattro assieme!!
Che cosa carina!!
...e che fascia avete ricevuto??"
 
La estrae tronfio dalla sua tracolla:


 

non voglio sapere la motivazione.....

Sant' Amuchina, prega per noi!!!!  

 


lunedì 31 luglio 2017

Formazione al completo




Non voglio aggiungere altro......

La lavatrice si sta ancora chiedendo cos'ha fatto di male per meritarsi tutto questo.

Ben tornato trio.

La quiete della scorsa settimana resterà un imperituro ricordo nella storia della nostra casa.

Mi siete mancati....non sempre.... ma mi siete mancati!

 


venerdì 28 luglio 2017

Se lo dice papà......


Loro due in camera si stanno preparando per uscire.

Lei: " Non arrivo al due ottobre...me lo sento!"

Lui: " Cosa vuoi dire?"

Lei: " Che Mini arriverà prima del termine!"

Lui: " Non sarebbe un problema...."

Lei: " Intendo dire che non penso di arrivare neppure a ferragosto!"

Lui si blocca e la guarda: " Stai scherzando vero?"

Lei: " No.
Lo sento sempre più basso.
Come se volesse scivolare fuori."

Lui: " E tu spiegale/gli che se dovesse nascere adesso sarebbe una menata!
Ti ricordi con Junior? Culla termica, reparto di semi-intensiva, voi ricoverati per settimane....deve starsene buonino ancora per almeno altre sei settimane!"

Lei: " Vuoi che non mi ricordi?
Junior che non si attaccava e dovevo tirarmi il latte: vivevo con le tette di fuori o con lui in braccio per mangiare!"

Lui: " Lo capisci anche tu che è troppo presto!"

Lei: " Te lo ripeto: diglielo a Mini, mica a me!!

Io che ci posso fare??"

Si avvicina a lei, appoggia le labbra alla pancia e sussurra: "Ciao Mini, sono papà. Ti volevo dire di  stare ancora un pò tranquillo. Tra qualche giorno tornano i tuoi fratelli e poi ti portiamo in montagna. Quando torniamo sei libero di fare quello che vuoi.
Fatto!"

Lei: " Bravo papà."
 

Vediamo un pò se Mini è ubbidiente.
 

.........sè, come no!!!!

 

giovedì 27 luglio 2017

Loro due


Ha appena finito di stendere l'ennesima lavatrice - copridivani, coprisedie, tappeti dei bagni...questa settimana tutto è stato rinfrescato. Vuria mai che la lavatrice si sentisse trascurata!!

Le sette di sera sono passate da un pò.

Il sole basso illumina il cortile.

Prima di salire i tre gradini che la separano dalla cucina si volta e si vede.

Vede il suo profilo nitido sul muro giallo.

Non è solo lei: vede anche lui, o lei.

Sale di corsa le scale per prendere il cellulare, torna indietro, apre l'applicazione per le foto e scatta questa.

 

Loro due.

Ride da sola: sembra che trasporti un'angura!

Un cocomero piuttosto movimentato direi!

Una foto senza  volti ma che trabocca di sentimento.

Loro due.

Vicinissimi.

Solo amore.

 

mercoledì 26 luglio 2017

Lampeggia


Le info dal trio montagnino arrivano frammentate e confuse.

Le telefonate sono sempre spicce e frettolose.

Non le importa: le loro voci sono felici!

Il tempo che lei toglie loro per queste inutili chiacchiere è rubato al gioco, alla compagnia, alla socialità.....

Ieri, alle 18, ha chiesto: 'Ce la fate a darci uno squillo dopo cena così salutate anche papà - con cui avete parlato l'ultima volta sabato prima di scattare sul pullman e poi non vi ha più sentiti?'

Tutti e tre hanno nicchiato: ' Ci possiamo provare ma.... Non so se ce la facciamo.... Dipende da cosa hanno organizzato.....'

Queste sono state le diplomatiche risposte che sotto intendevano un NO lampeggiante come un neon di Las Vegas!

Adesso chiedetele: vi hanno chiamato ieri sera??

...............................................................

Lo vedete anche voi come lampeggia???

Oggi ci riproverà.......   

 

martedì 25 luglio 2017

21+21


Applicando la mia personalissima teoria che, arrivati ai quaranta, si torna indietro, oggi sono 38!

Se, erroneamente, si volesse progredire con il conteggio dei giorni che passano, sarebbero 42.

Resta il fatto che oggi è il mio compleanno.

Triste?

Felice?

Indifferente direi.

Non me li sento affatto questi anni.

Sarà la gravidanza, sarà che del tempo che passa mi curo poco, sarà che la cialtronaggine che mi porto dietro si moltiplica con gli anni e mi rende avulsa dalla realtà, ecco, oggi sarebbe un giorno come gli altri se qualcuno non me lo facesse notare.

Ad esempio il messaggio della sorella che, all'alba, mi scrive: '21 per gamba, non è male....e per di più una gamba è pure malandata!' riferendosi al tripudio di vene e capillari che infestano il mio arto destro - grazie Mini, splendido ricordo!   

Oppure il marito che mi abbraccia a letto e baciandomi, dice: 'guarda che splendida puerpera attempata....non è che invece di una di 42 ne posso richiedere due da 21?' Inutile dire che ce l'ho madato......

Per fortuna si festeggia una volta all'anno!!!

 

lunedì 24 luglio 2017

Primo bilancio


Bilancio di un giorno e mezzo senza il trio

- fiato risparmiato: tantissimo

- locali sistemati e trovati tali e quali: tutti

- disturbo acustico: zero

- n. di volte che io e Pater siamo stati interrotti mentre chiacchieravamo: nessuna

- telefonate ricevute dai figli: 4

- informazioni ricavate: scarsissime

- livello del divertimento percepito: altissimo

- possibilità di abituarsi a questa situazione: estremamente elevata

- possibilità che questa situazione si ripeta nel breve periodo: prossima allo zero

 

Quindi: godiamocela fin che dura!!!!!

 

venerdì 21 luglio 2017

Vai trà


3 valige          

3 figli che se ne andranno per una settimana.

3 letti vuoti che li aspetteranno a casa.

Una stranissima sensazione che le stringe la gola e le toglie un pò il fiato.

Da un lato l'euforia pensando a sette giorni da passare in due....e mezzo.

Dall'altra un senso di vuoto che le invade cuore e testa.

Perchè loro sono il suo mondo, il suo tempo, la benzina per il suo motore.

Non pensarli lì, a portata di mano, di bacio, di carezza un pò la destabilizza.

Però poi legge nei loro occhi l'emozione della partenza, l'entusiasmo dell'avventura, la frenesia della novità e non può non sorridere con loro.

Le raccomandazioni si sprecano, ma il suo ruolo da mamma le impone di essere pedante e monotona.

Loro la ascoltano ruotando, di tanto in tanto, gli occhi mentre le valige si riempiono.

" Mamma via trà!"

Le ripetono per rassicurarla.

Perchè in questo momento è lei quella fragile, quella che ha bisogno di sicurezza, quella che 'non ci sarà'.

Loro tre saranno la squadra, lei la riserva neppure convocata.

Però cercherà di 'andare trà' pensando a come le suderanno le orecchie tra una settimana quando avranno da raccontarle un fottilione di cose contemporaneamente.

Buona vacanza trio.

Non vi dico di divertirvi perchè giàssò che lo farete sicuramente.

Già mi mancate.

La mamma

 

giovedì 20 luglio 2017

La scelta


La decisione non è ancora stata presa.

Senior: " Mamma, noi non possiamo andarcene via una settimana senza che abbiamo scelto!"

Impe:  "  Mancano ancora due mesi e mezzo, tranquillo!"

Junior: " E se fa come me??? Tra due settimane ce lo troviamo qui!"

I: " Non scherziamo!!
Di frettolosi in casa uno basta e avanza!"

Medio: " Comunque resta il fatto che dobbiamo decidere assieme, il prima possibile!"

I: " Che ansia ragazzi!
Fidatevi di me e papà!
Mi sembra che con voi ci abbiamo azzeccato....."

S: " Sì, ma all'epoca eravate giovani.
Adesso che siete un pò più vecchi avete delle idee malsane...."

La scelta del nome di Mini si sta dimostrando un.....un....un parto!

Ecco, speriamo non faccia anche tutta stà fatica ad uscire da qui perchè altrimenti la vedo dura dura!!!