giovedì 27 luglio 2017

Loro due


Ha appena finito di stendere l'ennesima lavatrice - copridivani, coprisedie, tappeti dei bagni...questa settimana tutto è stato rinfrescato. Vuria mai che la lavatrice si sentisse trascurata!!

Le sette di sera sono passate da un pò.

Il sole basso illumina il cortile.

Prima di salire i tre gradini che la separano dalla cucina si volta e si vede.

Vede il suo profilo nitido sul muro giallo.

Non è solo lei: vede anche lui, o lei.

Sale di corsa le scale per prendere il cellulare, torna indietro, apre l'applicazione per le foto e scatta questa.

 

Loro due.

Ride da sola: sembra che trasporti un'angura!

Un cocomero piuttosto movimentato direi!

Una foto senza  volti ma che trabocca di sentimento.

Loro due.

Vicinissimi.

Solo amore.

 

mercoledì 26 luglio 2017

Lampeggia


Le info dal trio montagnino arrivano frammentate e confuse.

Le telefonate sono sempre spicce e frettolose.

Non le importa: le loro voci sono felici!

Il tempo che lei toglie loro per queste inutili chiacchiere è rubato al gioco, alla compagnia, alla socialità.....

Ieri, alle 18, ha chiesto: 'Ce la fate a darci uno squillo dopo cena così salutate anche papà - con cui avete parlato l'ultima volta sabato prima di scattare sul pullman e poi non vi ha più sentiti?'

Tutti e tre hanno nicchiato: ' Ci possiamo provare ma.... Non so se ce la facciamo.... Dipende da cosa hanno organizzato.....'

Queste sono state le diplomatiche risposte che sotto intendevano un NO lampeggiante come un neon di Las Vegas!

Adesso chiedetele: vi hanno chiamato ieri sera??

...............................................................

Lo vedete anche voi come lampeggia???

Oggi ci riproverà.......   

 

martedì 25 luglio 2017

21+21


Applicando la mia personalissima teoria che, arrivati ai quaranta, si torna indietro, oggi sono 38!

Se, erroneamente, si volesse progredire con il conteggio dei giorni che passano, sarebbero 42.

Resta il fatto che oggi è il mio compleanno.

Triste?

Felice?

Indifferente direi.

Non me li sento affatto questi anni.

Sarà la gravidanza, sarà che del tempo che passa mi curo poco, sarà che la cialtronaggine che mi porto dietro si moltiplica con gli anni e mi rende avulsa dalla realtà, ecco, oggi sarebbe un giorno come gli altri se qualcuno non me lo facesse notare.

Ad esempio il messaggio della sorella che, all'alba, mi scrive: '21 per gamba, non è male....e per di più una gamba è pure malandata!' riferendosi al tripudio di vene e capillari che infestano il mio arto destro - grazie Mini, splendido ricordo!   

Oppure il marito che mi abbraccia a letto e baciandomi, dice: 'guarda che splendida puerpera attempata....non è che invece di una di 42 ne posso richiedere due da 21?' Inutile dire che ce l'ho madato......

Per fortuna si festeggia una volta all'anno!!!

 

lunedì 24 luglio 2017

Primo bilancio


Bilancio di un giorno e mezzo senza il trio

- fiato risparmiato: tantissimo

- locali sistemati e trovati tali e quali: tutti

- disturbo acustico: zero

- n. di volte che io e Pater siamo stati interrotti mentre chiacchieravamo: nessuna

- telefonate ricevute dai figli: 4

- informazioni ricavate: scarsissime

- livello del divertimento percepito: altissimo

- possibilità di abituarsi a questa situazione: estremamente elevata

- possibilità che questa situazione si ripeta nel breve periodo: prossima allo zero

 

Quindi: godiamocela fin che dura!!!!!

 

venerdì 21 luglio 2017

Vai trà


3 valige          

3 figli che se ne andranno per una settimana.

3 letti vuoti che li aspetteranno a casa.

Una stranissima sensazione che le stringe la gola e le toglie un pò il fiato.

Da un lato l'euforia pensando a sette giorni da passare in due....e mezzo.

Dall'altra un senso di vuoto che le invade cuore e testa.

Perchè loro sono il suo mondo, il suo tempo, la benzina per il suo motore.

Non pensarli lì, a portata di mano, di bacio, di carezza un pò la destabilizza.

Però poi legge nei loro occhi l'emozione della partenza, l'entusiasmo dell'avventura, la frenesia della novità e non può non sorridere con loro.

Le raccomandazioni si sprecano, ma il suo ruolo da mamma le impone di essere pedante e monotona.

Loro la ascoltano ruotando, di tanto in tanto, gli occhi mentre le valige si riempiono.

" Mamma via trà!"

Le ripetono per rassicurarla.

Perchè in questo momento è lei quella fragile, quella che ha bisogno di sicurezza, quella che 'non ci sarà'.

Loro tre saranno la squadra, lei la riserva neppure convocata.

Però cercherà di 'andare trà' pensando a come le suderanno le orecchie tra una settimana quando avranno da raccontarle un fottilione di cose contemporaneamente.

Buona vacanza trio.

Non vi dico di divertirvi perchè giàssò che lo farete sicuramente.

Già mi mancate.

La mamma

 

giovedì 20 luglio 2017

La scelta


La decisione non è ancora stata presa.

Senior: " Mamma, noi non possiamo andarcene via una settimana senza che abbiamo scelto!"

Impe:  "  Mancano ancora due mesi e mezzo, tranquillo!"

Junior: " E se fa come me??? Tra due settimane ce lo troviamo qui!"

I: " Non scherziamo!!
Di frettolosi in casa uno basta e avanza!"

Medio: " Comunque resta il fatto che dobbiamo decidere assieme, il prima possibile!"

I: " Che ansia ragazzi!
Fidatevi di me e papà!
Mi sembra che con voi ci abbiamo azzeccato....."

S: " Sì, ma all'epoca eravate giovani.
Adesso che siete un pò più vecchi avete delle idee malsane...."

La scelta del nome di Mini si sta dimostrando un.....un....un parto!

Ecco, speriamo non faccia anche tutta stà fatica ad uscire da qui perchè altrimenti la vedo dura dura!!!

 

mercoledì 19 luglio 2017

Ma quante ne sai.....


Senior: " Allora Junior, quando sabato arriviamo in albergo e il don ti dirà qual è la tua stanza, appena entri, cos'è la prima cosa da fare?"

Junior: " Togliere i sacco a pelo dalla valigia e fare il letto"

S: " No!"

J: " Ahggià! Disfare la valigia."

S: " Sbagliato!
Pensaci bene...."

J: " Non lo so: aiutami!!"

S: " Scegliere il letto!!
E' indispensabile per trascorrere una bella settimana di vacanza!
Mai quello vicino alla porta: tutti ci buttano le loro robe sopra!
Mai quello troppo vicino al bagno: c'è sempre un vai e vieni bestiale anche di notte.
Se è a castello scegli quello in alto così eviti di trovarti i piedi in faccia del tuo compagno quando cerca di salire, per non parlare di quando sgancia mentre dorme...
Se è una camera mansardata calcola bene la distanza cuscino-soffitto altrimenti fai la fine del Dà che, lo scorso anno, pigliava capocciate ogni mattina perchè si dimenticava che sopra il suo cuscino c'era una trave.
Penso sia tutto.
Inutile dirti che devi essere il più veloce ad arrivare in camera, per cui corri e sgomita senza problemi!"

J: " Ma quante ne sai......
Grazie Senior, grazie mille!"

Eccerto: l'esperienza è tutto!!!
 
Adoro questa complicità tra fratelli!

 

martedì 18 luglio 2017

....tornati.....


Non è facile.

Non è assolutamente facile rientrare la domenica notte e riprendere il tran tran lavorativo il lunedì, come se niente fosse, dopo 8 giorni di mare.

Giorni che sono stati riposanti, rigeneranti, intensi, coccolosi, pieni di risate, giochi, complicità, chiacchiere, sole, riposo, famigliarità....insomma: noi cinque e mezzo!

Perchè il mezzo ( o mezza ) c'è!

Ed è già ben presente nella nostra famiglia.

Perchè lui/lei oramai viene calcolato in ogni cosa che si deve fare: ' Andiamo a fare la visita al museo, però facciamoci dire bene dove sono i bagni perchè alla mamma servono: non si sa mai quando Mini inizia a picchiare sulla sua vescica!'

' In quel posto è meglio non andare a  mangiare: il piatto forte è il pesce crudo e la mamma non può mangiarlo per la toxo'

' Mamma, anche se i vicini di ombrellone vi offrono lo spritz tu non lo puoi bere: l'alcool fa male a Mini e sai che poi gli viene il singhiozzo ' .....ebbene sì: l'inquilino inizia a saltellare singhiozzando appena bagno le labbra anche con un goccino di birra. Tiranno!!!!

Tutte queste attenzioni nei nostri confronti sono semplicemente commoventi.

In questo momento trabocco d'amore.....e di bucati da fare e di carta sulla scrivania.

 


5 mani e una pancia.

 

venerdì 7 luglio 2017

Mare connesso


Impe: " Che non capiti come l'ultima volta!!"

Pater: " Sì ma che memoria di elefante!!
Quanti anni sono passati?"

I: " Me lo ricordo perfettamente: nove!
Junior era appena nato!"

P: " Ma erano condizioni diverse!
Io mi ero messo in proprio da poco.
Non potevo mollare...."

I: " Patti chiari: il cellulare non viene in spiaggia!"

P:" Ma come?!
Tolgo la suoneria!
Dò solo un'occhiata alle mail ogni tanto...."

I: " No!!
Per le mail mettiti la deviazione sui tuoi colleghi!
Lo fanno tutti, perchè tu non puoi??"

P: " Dai!
Prometto che non rispondo, leggo e basta!
Non posso non portarmelo!!"

I: " Mannaggia a me che mi sono lasciata convincere a spostare la vacanza al mare a luglio.
Forse non ti ricordi come è andato a finire l'ultima volta che siamo stati al mare in questo periodo: tu passavi ore passeggiando avanti e indietro sulla battigia parlando di lavoro. Finivi una telefonata che te ne entrava un'altra....e io come una fessa a spupazzarmi tutti e tre: sei mesi, due anni e mezzo e cinque.
L'inferno della battigia!!"

P: " Ma adesso sono grandi!!
Se la cantano e se la suonano.
Tu puoi spiaggiarti nel lettino e leggere fino allo sfinimento."

I: " Che centra?!?!
E' vacanza per tutti!!
Anche per te!!
Se hai telefonate o mail a cui rispondere lo fai dopo pranzo, prima di cena o quando diavolo ti pare ma non in spiaggia!!!
Fosse per me dovrebbero installare quegli affari che bloccano il segnare per i cellulari su tutte le spiagge, vedi un pò!"

Se queste sono le premesse, ci aspetta una splendida settimana di mare.

Mi metto in ferie, ci risentiamo tra 10 giorni.

Baci salati!

 

giovedì 6 luglio 2017

E' già scappato


La riunione per la vacanza in montagna con l'oratorio si è appena conclusa.

Tutti i genitori escono dalla chiesa e si fermano a chiacchierare sul sagrato.

Le attacca la pezza un papà che conosce solo di vista.

Papà ( da leggere con foooorte accento milanese ):
" Uè Impe!
Tutti e tre li molli!!
Và che culo!!
Una settimana soli soletti!!
Non è che ci scappa il quarto??"

Di fronte all' occhiata perplessa della sua interlocutrice, che si posa la mano su una pancia insolitamente prominente, il giargiana abbassa lo sguardo e  si lascia scappare un: " ....e cazzo: mi sa che è già scappato!"

Secondo voi gli ho riso in faccia????

 

mercoledì 5 luglio 2017

L'indecente


Ieri pomeriggio, in oratorio, ci sono stati gli attesissimi 'giochi con l'acqua'.

Tutti i ragazzi in costume, autorizzati a bagnarsi e a divertirsi con attività a base di gavettoni, girandole, spruzzini, tubi di gomma che annaffiano e tanta, tanta, tantissima acqua!!!

Un' amica presente nel pomeriggio ha testimoniato il divertimento con foto e filmini.

Il gioco finale, come tutti gli anni, è stato il tiro alla fune animatori contro tutti i ragazzi.
Una trentina di adolescenti contro 200 bambini di età dalle medie alle elementari.

Naturalmente, per creare maggiore difficoltà,,i bambini vengono inondati col getto proveniente da una manichetta da pompiere.

Naturalmente il campo in cui si svolge questa competizione è uno splendido sterrato.

Naturalmente hanno vinto i ragazzi.

Il filmato che ha testimoniato la disfatta degli animatori è arrivato sui gruppi classe di Medio e Junior.
Le faccine sorridenti di risposta si sono sprecate fino a lui: il commento inopportuno.

' Bagnare i bambini in questo modo al mio paese lo fanno alle bestie in campagna....sono scioccata!
E' uscito dall'oratorio inzuppato e pieno di terra!! Una cosa indecente.....'

Qualche mamma ha provato a sdrammatizzare rispondendole.
Pessima idea!!!
L'inopportuna ha continuato inveendo contro le attività svolte.

Ciccia: 'giochi con l'acqua'!!
Che ti aspettavi??
Che uscissero asciutti e puliti??

Si sa che il campo sterrato non aiuta ma, santo cielo!!, non hai visto i loro sorrisi??
Non ha sentito i racconti super esaltati?
Chi se ne frega se le scarpe erano impannate come una cotoletta, le loro maglie fradice e i capelli gocciolanti!!

I loro occhi luccicavano come stelle, conta solo quello!!!!

Indecenti sono alcuni commenti e l'ottusità di certe mamme.
 
Squadra blu alla vostra desta: Medio e Junior presenti!!!!
 

martedì 4 luglio 2017

Se l'avessimo fatto noi!!!


Poche cose rilassano come una doccia.

Fatta mentre i figli stanno apparecchiando la tavola e il proprio marito sta finendo di svolgere un lavoro al pc.

A malincuore occorre spegnere l'acqua e.......sentire un rumore estremamente sospetto - come di vetro infranto - e l'urlo del padre di famiglia che squarcia il velo del tempio.

Con non poca fatica si cerca di uscire dalla doccia - provateci voi con un panciottone mica male a un'apertura angolare non propriamente ampi: è come far passare una nave della Costa nel canale della Giudecca!!

Ci si butta un asciugamano addosso, ancora gocciolante e scalza si esce dal bagno e.......si vede il proprio marito che cerca di sostenere un' anta di cristallo, spessa mezzo centimetro, completamente spezzata in due, sporca di sangue, il parquet ricoperto di schegge di vetro, lui che sta scomodando un buon numero di santi del Paradiso, i figli che salgono urlanti le scale a rotta di collo......insomma: delirio!  

Per farla breve: Pater ha sfondato con una testata l'antina della libreria del locale studio. L'ha dimenticata aperta ed, uscendo, non l'ha vista e gli è andato addosso. Avrà ripetuto ai suoi figli un'infinità di volte di non lasciarla aperta, di prestare attenzione....e alla fine la frittata è stata opera sua!!

Naturalmente i ragazzi non hanno potuto esimersi dal controbattere: ' Però, se fossimo stati noi a fare un disastro del genere.....non l'avremmo passata liscia come papà' - direi che non hanno tutti i torti!

Suggerimento di Medio: " E' che i vetri così trasparenti non si vedono!! Dovremmo fare come con i pannelli in autostrada: appiccicarci degli adesivo con le sagome degli uccelli! Così papà evita di sbatterci contro!"
 

PS: il sangue era solo di un piccolo taglietto sul pollice, grazie al cielo.
I santi sono stati rimessi a posto.

 

lunedì 3 luglio 2017

Rosa o azzurro


Venerdì è stato l'ultimo giorno di campus mattutino di Medio e Junior.

La prima settima il figlio di mezzo è stato insignito del premio ' Top uomo altalena'....e non vi sto a spiegare il perchè!

La seconda settimana a Junior è stato nominato ' Mister settimana' - con motivazioni non meglio specificate.

Alle premiazioni finali della scorsa settima ad entrambi  è arrivata questa:

 

 
Per la serie: auguri e figli maschi!!  

Qui la curiosità la fa da padrona!!

Mini, il rosa e l'azzurro ti contendono!!

 

venerdì 30 giugno 2017

Fine mese

Post da vecchia

Ma stiamo scherzando?

Ditemi dove lo avete messo!

Perché non può già essere finito!!

E' iniziato giusto ieri....

Vabbè che la percezione del tempo che passa è soggettiva, ma così si sta esagerando!!

Forza: ditemi che fine ha fatto il mese di giugno!!

Non può mica essere già il 30 oggi!

Dai, ditemi chi se lo è preso e giuro che non gli faccio niente!

giovedì 29 giugno 2017

Ho sognato....

Pater: " Questa notte ho sognato che nasceva Mini ed era....un maschio!"

Impe: " Ma dai!! Che bel sogno!!
E, per caso, ti ricordi anche come l'abbiamo chiamato??"

P: " Caspita no!!"

I: " Uffa!!
Siamo ancora in alto mare.....ci sarebbe potuto essere utile...."

Mini, se fossi un maschio, sappi che sei ancora Innominato.

Ma l'Innominato, ce l'avrà ben avuto anche lui un nome....quale??

Alessandro: aiutaci tu!!!

mercoledì 28 giugno 2017

Veterinari blu


Junior: " Mamma oggi abbiamo salvato un uccellino!
E' stato bellissimo!!
Lo abbiamo trovato abbandonato.
Lo abbiamo preso, abbiamo sistemato una scatola delle scarpe e trasformato nel suo nido.
Gli abbiamo messo briciole di pane, una ciotola con l'acqua e una con un pò di coca cola.
Lo abbiamo curato e coccolato per tutto il giorno fino a quando, ad un certo punto, ha spiccato il volo e se ne è andato.
Lo abbiamo guarito!
Capisci?!?!?
Noi lo abbiamo guarito!!"

Impe: " Bravissimi.....ma 'noi' chi??"

Junior: " Noi baby della squadra blu!"

I: " Urca!
E' che siete tantini....."

J: " Infatti, abbiamo fatto i turni.
Non lo abbiamo lasciato solo neanche un momento.
Le femmine gli hanno fatto una coperta con le foglie.
Noi maschi siamo andati a caccia di vermi, ma non li abbiamo trovati.
Però lui è guarito lo stesso, con le nostre cure!
Noi della squadra blu siamo stati veramente bravissimi.
Penso che non ci dimenticherà mai!!"

Lo immagino!!!

Io direi che è scappato a zampe levate!   

 

martedì 27 giugno 2017

Senior 14


Oggi entri ufficialmente nell'età del consenso.....e se ci penso mi viene la pelle d'oca.

Ufficialmente adolescente.

O meglio: adolescemo.

Perchè, in certi momenti, faccio fatica a riconoscerti e penso: ' Ma questo stangone di un metro e ottanta che mi parla, chi diavolo è?

Non può essere quello scricciolo di due chili e settecento grammi che mi è uscito dalla pancia qualche anno fa.

Quello che, se gli chiedevi come si chiamasse, ti rispondeva 'Bimbo Ieie'.

Quello che, fino ai due anni, era di una timidezza quasi urtante ma, poi, ha affilato la lingua e non ci ha risparmiato anche figuracce.

Quello che all'asilo piangeva come un ossesso fino a che restavo in classe ma, appena uscivo, smetteva immediatamente e si metteva a giocare - stronzetto!

Quello che non si voleva mai farsi tagliare i capelli.......quello ancora adesso veramente!'

Insomma: da oggi sei grande.

Quando ti avvicini e mi tocchi la pancia e mi chiedi: ' Allora questo Mini, com'è che lo chiamiamo? Non un nome da vecchio però!'

E mentre mi parli mi abbracci e mi baci su una guancia. Ti guardo negli occhi e mi accorgo che sei diventato più alto di me, di pochi centimetri ma sei più alto!

Allora penso che è bello esserti accanto mentre ti fai strada nel mondo. Mentre cerchi di capire chi sei, chi vorresti diventare, come sarà il tuo futuro.....

Questa consapevolezza mi farebbe commuovere se i miei pensieri non fossero interrotti da un tuo sbadiglio, mentre tu ti allunghi come un orango stanco e ti appoggi pigramente ai pensili della cucina, lasciando impronte appiccicaticce e umide.

Impe: " Insomma Senior, ma quante volte te lo devo dire di non mettere le mani sui mobili! Guarda che segni!! Sei proprio un orso.... "
 
Confermo: adolescemo!

Auguri Senior, buona vita.

E' splendido poterti camminare accanto.

La tua mamma

 

lunedì 26 giugno 2017

Giallo e blu


Come si fa non rimanere rapiti dalla bellezza di alcuni colori?

La natura è speciale.

Magica.

Azzarda con accostamenti cromatici.

Ti lascia incantata.

Che dire: bellissimo!

Se poi ci aggiungiamo fresco e riposo....ma chi m'ammazza a me???

venerdì 23 giugno 2017

Esame finito!

Confermo: è finita!

Senior: " Gli scritti non sono andati maluccio....nell'Invalsi di mate ho preso il massimo!
Per l'orale avevi ragione tu: praticamente della tesina non mi hanno chiesto quasi nulla!
Hanno voluto sapere bene le misure sull'illuminamento degli ambienti di lavoro;  come avete detto tu e papà si sono incuriositi sulle misure che ho fatto per scuola con il luxmetro!
Anche per italiano, la parafrasi della poesia è andata bene. Il prof ha fatto come facevi tu, mi ha chiesto le mie impressioni, gli stati d'animo che mi suscita....zero vita del Pascoli.
Arte, l'analisi dell'opera, l'ho spiegata come facevamo assieme e la prof, stranamente, mi sorrideva.
Storia, geo, tecnica, non mi hanno chiesto niente.
Giusto quattro cose di francese e inglese....."

Impe: " Quindi, tirando le fila, possiamo dire che i miei suggerimenti erano giusti?
Che se mi avessi ascoltato un po' di più forse ci saremmo scazzati meno?
Che la mamma ha ragione da vendere?"

S: " Beh! Adesso non montarti la testa.....
Effettivamente qualche dritta mi potrebbe essere stata utile ......"

Negare, negare, negare!!

Ma alla fine chissene: evviva adesso le vacanze sono finalmente iniziate per tutti loro, e forse un po' anche per me!!!!!

giovedì 22 giugno 2017

Osa!


Dai che domani a quest'ora sarà tutto finito!

Tu avrai discusso quella benedetta tesina che ci è costata troppo in bisticci e musi e l'esame di terza media si potrà dire concluso, finalmente.

Perchè non sai la rabbia che mi hai fatto mangiare!

Anzi, lo sai benissimo perchè te l'ho detto più volte: quando uno può viaggiare a livello di una Ferrari, ma si accontenta di marciare come una Panda, non lo posso proprio accettare!

Osa ragazzo!

Mettici tutto l'impegno che puoi!

Non aver paura di azzardare!

Concentrati e vai dritto all' obbiettivo!

Punta in alto!

Metti in mostra i tuoi talenti!

Hai i numeri, le carte in regola, la testa...ecco, forse quella andrebbe messa a punto.

Speriamo che il sole di questa estate aiuti la maturazione.

Perchè da settembre non si scherzerà mica ciccio.

Adesso però non pensiamoci: in bocca al lupo per domani.

Che la luce sia con te!

 

mercoledì 21 giugno 2017

Un Edo qualunque


All'uscita dall'oratorio lei se ne accorge subito, una nuvola temporalesca gli volteggia sopra la testa.

Si avvicina e li saluta.

Junior le sorride, Medio grugnisce.

Ahia!

Chiede: " Tutto bene ragazzi?"

Lui risponde: " Unammerda"

Appunto.....

Cerca di indagare un pò, ma lui: ' Ne possiamo parlare a casa?'

Il silenzio cala mentre si avviano alla macchina.

Due ragazzi che sfrecciano in bicicletta gli urlano ' Ma l'Edo ti ha chiesto scusa Medio?', lui replica con un ' Col cazzo!'

Ehnno!!

Dopo questo exploit lei non può proprio aspettare ed esige una spiegazione, subito.

Lui le racconta che mentre era sull'altalena l'Edo - conosciuto come emerita testa di pigna, aggiungo io - gli ha sfilato le scarpe e gliele ha infilate sotto la fontanella per poi riempirgliele di sabbia. Lui lo ha rincorso scalzo smaciullandosi i fantasmini,.

Il ragazzo livido di rabbia, trattenendo a stento le lacrime, conclude dicendo: 'E io, da domani qui non ci metto più piede. Voglio venire per divertirmi con i miei amici, ma c'è gente che rovina sempre tutto.'

 Alt!

Dietro front, si ritorna in oratorio: vuole chiarire subito questa situazione con il responsabile, il don.

Si conoscono bene, lui sa che lei non è un genitore piattola ma questo discorso di Medio l'ha proprio disturbata.
Lo intercettano mentre sta entrando in casa, Medio gli racconta l'accaduto, lui ascolta e dice che provvederà a rimproverare l'Edo.
Anche lei scambia un paio di parole, nessuna vena polemica, solo la preoccupazione/rabbia/incazzatura di una madre che vede il proprio figlio un fascio di nervi e che vive un luogo che lei ha amato e ama ancora come ostile. Non può e vuole permetterlo!

Tornati a casa mamma lascia che Medio sbollisca.
Dopo di che inizia la doverosa riflessione che si conclude con un poco etico consiglio: ' Tesoro non devi avere paura di gente così, sono solo dei poveri idioti. Se dovesse succedere ancora che si avvicina a te o a un tuo amico per farvi uno scherzo o un dispetto, sai che cosa devi fare?'

' Chiamo il don o un animatore per dirglielo?'

' No!
Menalo!
Rendigli la pariglia!
E si ti viene a chiedere perchè lo hai fatto, tu rispondigli: ti ricordi quando mi hai messo le scarpe sotto la fontanella e riempite di sabbia?   Ringrazia che te ne abbia date così poche!
E' vero, io e papà vi abbiamo insegnato che non si risponde alla violenza con la violenza, non bisogna dar corda agli stupidi, non ci si deve far giustizia da soli....ma c'è sempre un'eccezione!
E questa è un' eccezione!'     
Non significa che devi menare chiunque, però con chi ti vuole mettere i piedi in testa, fare male, o si comporta da bullo non devi aver paura.
E non devi concedere a nessuno di non permetterti di poter fare quello che vuoi, se sai che è la cosa giusta!
Ok?'

Lui annuisce e la tensione si scioglie in un abbracciano.

Un orso, un tenero orso di peluches, ecco cos'è il suo Medio.

Fuori le unghie tesoro!

Nella vita ne incontrerai tanti di deficienti così!

Che questo episodio ti sia da monito: non bisogna aver paura di un Edo qualunque, mai!!
 

PS sono graditi consigli, opinioni, strigliate, esempi....

 

martedì 20 giugno 2017

Il Dott non spoilera


Il ginecologo che sta seguendo, e ha seguito, tutte e quattro le gravidanze è il medico di base mio, di Pater, di tutta la mia famiglia, dei miei suoceri nonchè amico di mio padre perchè coetaneo ed ex compagno di scuola.

Nonno T: " Sai che venerdì io e la mamma siamo andato dal Dott per quel brutto sfogo che avevo su pancia e braccia. Dopo essersi spaventato quando me lo ha visto ed avermi fatto subito una puntura di antistaminico ci siamo messi a chiacchierare un pò e.....glielo abbiamo chiesto...."

Impe: " Chiesto cosa, scusa?"

NT: " Gli abbiamo chiesto di dirci se Mini è un maschio o una femmina..."

I: " Ma.....no scusa.....e perchè?"

NT: " Perchè siamo curiosi!! Perchè vogliamo saperlo!!"

I: " Ma noi no!!!
E il Dott???"

NT: " Non ce lo ha voluto dire....."

I: " E ci mancherebbe!!"

NT: " La tua mamma ha insistito anche un bel pò: 'ma a te cosa interessa...dopotutto siamo i nonni...tanto tra qualche mese lo veniamo a sapere....'
Non c'è stato verso!
Ci ha detto che senza il tuo consenso non può dire niente a nessuno."

I: " E menomale!!!"
 

Ce la vedo proprio mia mamma che fa pressing!!

E bravo il Dott che non ha spoilerato!!!

Mini, il tuo segreto è ancora nella mia pancia!

 

lunedì 19 giugno 2017

Calciatore o ballerina?


Mini, tesoro, tu lo sai che io già ti adoro.

Sai anche che oramai sei già parte di questa nostra stramba, pazza, caotica famiglia.

Lo senti quando i tuoi fratelli ti coinvolgono nelle nostre discussioni? Perchè tu, anche se in pancia, hai già un posto importante nelle nostre vite e nei nostri cuori.

Oramai si ragiona x 6!

Però, cucciolo, la smetti?

La mia vescica ti scongiura di darle tregua.

Io non so se tu sia una bimba e quindi ti diverta a ballare il tip-tap, la zumba o a farle saltelli sulle punte.

Se tu fossi un maschio ti immagino, invece, a tirarle testate come fosse un pallone.

Dai, spostati un filino, oppure datti una calmata!

Questa situazione sta diventando difficile....adesso ti mando un bacio e una grattatina e, sù, accompagnami in bagno che.....scappa.

    

venerdì 16 giugno 2017

Una promessa


Il Naviglio scorre silenziosamente al loro fianco.

La candela in mezzo al tavolo è accesa.

Una musica non invadente fa loro compagnia.

Nel bicchiere bollicine giallognole scoppiettano frizzanti.

Le posate sono sul piatto.

Il tovagliolo è ancora appoggiato alle loro gambe.

Lui:" Ma ti rendi conto che oggi è il 15 giugno?"

Lei: " Sì, è una data che mi dice qualcosa."

Lui: " Spiritosa! Sai a cosa mi riferisco!"

Lei: " Spiegati meglio......."

Lui: " Se ti fermano becchi una multa, lo sai.
Per non parlare del fatto che si stanno rovinando.
Non capisco: su certe cose sei avanti mille anni, ma su queste ti perdi proprio...."

Lei: " Che ti posso dire: hai ragione!
Non faccio apposta è che mi scappa!
Quando mi ricordo è già chiuso.
Ho provato a mettermi un appunto, ma poi non chiamo...."

Lui: " Promettimelo!"

Lei: " Cosa?"

Lui: " Che domani porti la macchina dal gommista a cambiare le gomme da neve!"

Lei: " .....ci provo...."
 

Promessa mantenuta!

Se questo non è amore!!!!

 

giovedì 15 giugno 2017

15 anni di NOI


Ma ti rendi conto che sono 15?

Siamo sposati già da 15 anni!!

Tutto sommato un mucchio di tempo!

E chi mai l'avrebbe detto, quel 15 giugno del 2002, che dopo 15 anni saremmo ancora stati qui, assieme, con tre figlioli già grandini e uno in arrivo?

Perchè, ammettiamolo, non ce la stiamo cavando niente male!

Non è mica semplice la vita di coppia, checchè se ne dica....ci vuole un grande impegno, una grande pazienza, anzi tanta, tantissima pazienza, rispetto, complicità, intesa....

E poi amore, quello a vagonate.
Se manca lui tutto crolla.

Sinceramente ti dirò che quello è un pò cambiato. Non è più solo palpiti e sorrisi ebeti, ma è qualcosa di più intimo, con radici profonde che scendono sempre più dentro che si ancorano al cuore e nell'anima.
Sempre più avvolgente.
Giorno dopo giorno, anno dopo anno....

Auguri a noi papino.

Imperfettamente assieme.

Sempre e per sempre.   

 

mercoledì 14 giugno 2017

Lo fanno per me


Lunedì è iniziato il programma estivo di sistemazione figli.

Senior è impegnato con gli esami di terza media, quindi per un paio di settimane gravita tra scuola e casa.

Medio e Junior invece vengono accompagnati la mattina in oratorio - ore 8.30 - e recuperati alle 18.
Qui giocano, giocano, mangiano, giocano, giocano e poi ancora giocano.
Il tutto rigorosamente all'aperto, alternandosi tra un campetto di terra, uno di catrame ed un altro in erba sintetica.
All'uscita sono irriconoscibili.
Il primo aggettivo che le viene è: lerci!
Poi però arrivano anche vonci, sudici, luridi, puzzolenti....
Le braccia sono una cartina geografica di terra.
Le ginocchia nere.
La faccia sembra cosparsa di abbronzante, con righe di sudore che lo sciolgono all' altezza delle tempie.
I capelli sono fradici.
I sorrisi però sono luminosi, di chi ne ha fatto una pelle.
Il racconto della giornata è un frullato di aneddoti, sciocchezze, follie, risate....

Impe: " Ragazzi, sono contenta che vi siate divertiti!
Però, appena si arriva a casa,  levatevi le scarpe in cortile e correte a lavarvi.
Vietato toccare qualunque cosa che non sia la porta del box doccia, vietato sedersi sul divano, al massimo vi concedo il tappetino del bagno.
Riempire bene la spugna di sapone e grattare forte gambe, braccia, collo, piedi, faccia....insomma: tutto!"

Junior: " I vestiti che abbiamo su li rimettiamo?"

Medio: " Ma cosa dici?!?!?! Sono bagnati! Sai, ci hanno spruzzati con la canna!! Una figata!"

J: " Ma fa caldo, si asciugano!!"

M: ".....hai ragione!! Cosa facciamo? Li rimettiamo dopo la doccia?'

Che carini!

Lo fanno per me, per non farmi lavorare troppo!!

Però direi che è meglio se tutto quello che indossano venga abbondantemente lavato, candeggiato, disinfestato e denuclearizzato!!

Vogliamo parlare dei calzini??? Meglio di no.....

 

martedì 13 giugno 2017

Dove vuoi che sia


Il medio di casa ha passato il fine settimana appena trascorso ad Assisi ( pellegrinaggio per i cresimandi ).

Oltre ad una valigia scarna ' Resto via tre giorni, quindi tre magliette e tre pantaloni, tre boxer e tre paia di calze.....e stop!', uno zaino ricco di porcate ' Lo sai che poi, in giro, mi tocca fermarmi nei bar dove le cose costano il triplo! Io me le porto da casa così ti faccio anche risparmiare!', al ragazzo è stato affidato il vecchio cell di mamma.

La tariffa è di quelle senza connessione dati, con telefonate illimitate verso la genitrice.

Impe: " Tesoro, quando vuoi e puoi chiamami.
Eventualmente  mandarmi un SMS."

Medio: " Un esse cosa???
Cos'è???????"

I: " Come cos'è????? I messaggi!!!"

M: " Ma scusa, per mandare quelli non serve wapp?"

I: " Anche, ma per quelli il cell deve essere connesso ad internet. Con il tuo puoi mandare solo SMS. Se non sbaglio ne hai un tot alla settimana gratis, dopo di che li paghi quindi........"

E fu così che mamma scoprì un lato di Medio che mai si sarebbe sognata.

Il primo messaggio, ricevuto nel tardo pomeriggio di venerdì, diceva così: ' Ciao mamma siamo arrivati da 5 minuti se vuoi ti chiamo! Scusa l'attesa BACI'   
Lei è trasecolata ed ha subito pensato ad una solenne presa per il culo.
'Scusa l'attesa'??????
'BACI' scritto pure in maiuscolo???

Vabbè.....ha soprasseduto e si sono sentiti.

La sera, verso le 22 riceve un altro messaggio: 'Ciao mamma ti volevo augurare buonanotte' e una sfilza di faccine sbaciucchianti.
Mostra lo schermo al marito che dopo aver letto sostiene: 'Gli hanno rubato il telefono! Non è mica lui che scrive!!'

Anche per gli altri due giorni il tenore degli scambi è su questo tono.
Ad esempio lei gli scrive: 'Ricordato di tenere il cappello in testa se fa molto caldo o bagnartela spesso'
Lui replica ' Lo so!! Non sono mica un bimbo!' e faccine che strizzano l'occhio a profusione.

Domenica sera è previsto il rientro; verso le 19, gli scrive 'Mi sai dire dove sei?', ma non riceve risposta. Gli aggiornamenti arrivano dalle catechiste che avvisano all'uscita dall'autostrada.

Pater sale in macchina e lo va  a recuperare.

Medio torna felice, stravolto, stanco, entusiasta. Ha tantissimo da raccontare, i souvenir da distribuire, una fame da lupi....

Dopo cene, mentre mamma sta finendo di sistemare la cucina, il suono dell'arrivo di un SMS la distrae. Si asciuga le mani, prende il telefonino e legge il messaggio: 'Sono a casa, dove vuoi che sia!?!?!' in risposta al messaggio inviatogli 3 ore prima.
Lei non può far altro che digitargli: 'Sei un ciula!'

Che spavento....pensava fosse cambiato....San Francesco non ce l'ha fatta a fare il miracolo!

 

lunedì 12 giugno 2017

Bagni fuori programma


Pater: " Ecco!
Adesso mi si bagna tutto il sedile!
Macchina aziendale nuova!
Ma porca.....
Come si può fare?
Non è un pò asciutto?
Mannaggia...."

Impe: " Buono lì!
Junior prendi questa borsa di plastica e sieditici sopra.
Paparino....siete partiti con un 'pucciamo giusto i piedi', per poi arrivare alle ginocchia, continuando con 'arrotoliamoci i pantaloni che si schizzano', per finire con un Junior che ha fatto pure quattro bracciate!
Perchè ti ho urlato di fargli togliere la maglia: fosse stato per te si sarebbe tuffato anche con quella addosso!  
Quindi, papà che concede follie ai tuoi figli, non ti lamentare!"

P: " La prossima volte veniamo attrezzati!
Costume, asciugamani....."

Junior: " Anche panini e bibite e una poltrona per te mamma, così non sei costretta a stare in piedi!"

 
Perchè chi non ha mare dietro casa si accontenta anche del fiume......l'estate è proprio arrivata!!!

 

venerdì 9 giugno 2017

Ma non sono iniziate


Ore 9:35 entra in ufficio e si accascia sulla sedia.

Il padre-nonno-capo la guarda.

Lei fa segno di aspettare.

Prende fiato e gli dice: " Un attimo, ho già fatto giornata.
Sono sveglia dalle 5 in piedi dalle 6.
Un figlio è sul pullman direzione Assisi.
Uno mi ha già asciugato con queste caspita di tesine per l'esame.
L'altro è parcheggiato a casa tua incazzato nero per il fatto di essere senza neanche un fratello.
Quello in pancia ha deciso di fare un master di zumba dall'alba.
Un attimo, fammi appoggiare le terga e......dov'è finita la tastiera del mio pc?
Cosa sono tutti stì fogli che la nascondono?
Ussignur.....di gia?
Ma non sono iniziate le vacanze?"

Nonno: " Quelle dei tuoi figli, mica le tue!
Al lavoro!!"

Benedetto sia il venerdì!!!   

 

giovedì 8 giugno 2017

Si gira un'altra pagina


Ma tu te lo ricordi il tuo primo giorno di scuola?

Intendo scuola materna.

Eri un nanetto con il grembiulino azzurro e mi stringevo forte la mano.

E oggi?

Beh! Oggi sarà il tuo ultimo giorno alle scuole medie.

Sei più alto di me ( che bassetta proprio non sono...), hai i piedi di un gigante e la voce che si sta abbassando di un'ottava al giorno.

Con lo zaino nel cestino della bici, le gambe lunghe che toccano il manubrio, il broncio da adolescente simil-incazzato ti ho baciato sulla testa e ti ho augurato: " Buon ultimo giorno di scuola media, grandone."

Tu mi hai risposto: " ...fosse l'ultimo....ridimmelo quando gli esami saranno finiti!"

Poi sei scattato all'inseguimento di tuo fratello; pedalando ti sei girato e mi hai urlato " E a te buon non ultimo giorno di lavoro". Mi hai sorriso, e lì, in quegli occhi luminosi, ho riconosciuto quel bambino con il grembiule azzurro.

Perchè è vero che stai diventando grande , ma resterai per sempre il primo che è entrato di prepotenza nel mio cuore, sconvolgendomi, facendomi innamorare di un amore nuovo e sconosciuto, in grado di strabiliarmi e di farmi incazzare nel giro di 30 secondi.

Tu non lo sai ma oggi è un giorno speciale Senior, è un'altra pagina nel cammino della tua vita che viene girata.

E per me è un onore sfogliare questo libro con te.

Con vero amore, la tua mamma.

 

mercoledì 7 giugno 2017

Riposati


E' la parola che tutti mi continuano a ripetere: riposati!
Ma quando? Dove? Come?
 
Cerchiamo di capirci: ho tre figli e un marito. Una casa da portare avanti. Un lavoro con dei clienti che mi stanno già dicendo: ' Ma quando starai a casa vero che però potrò fare ancora riferimento a te? Tuttalpiù ti chiamo e se vedo che non mi rispondi ti scrivo. Che tanto, le mail, le leggi sul cell....'
Eccerto!
Come Verdone in 'Viaggi di nozze'! Mentre sarò in pieno travaglio risponderò con un bel: ' No, non mi disturba affatto!!!'

Che poi una ci potrebbe anche pensare di stravaccarsi e prendersela comoda......ma se non è abituata non ce la fa!

Si guarda in giro in casa e vede che c'è sempre qualcosina da fare (...... seeeee qualcosina.....diciamo un fottilione di lavoretti parcheggiati che non aspettano nient'altro che lei!!!); in ufficio basta girarsi e qualcosa si trova; con i ragazzi, ciao proprio! Ma se non ti lasciano in pace neppure mentre sei in bagno!!

Quindi, cortesemente, non dite di riposarmi perchè:

1 - non ne sono capace
2 - non me lo posso permettere
3 - lo farò quando sarò morta!